Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 27405 - pubb. 01/06/2022

Sorveglianza speciale per indiziato di maltrattamenti in famiglia, autonoma valutazione del giudice e conseguenze sui figli minori

Appello Bari, 25 Maggio 2022. Pres., est. Gaeta.


Misure di prevenzione - Sorveglianza speciale per indiziato di maltrattamenti in famiglia - Autonoma valutazione del giudice della prevenzione

Misure di prevenzione - Sorveglianza speciale per indiziato di maltrattamenti in famiglia - Rilevanza delle conseguenze sui figli minori



La regola dell'autonoma valutazione del giudice della prevenzione richiede che il giudizio necessario sulla sorveglianza speciale per l'indiziato di maltrattamenti in famiglia riguardi tutti gli elementi di fatto suscettibili di valutazione secondo l'id quod plerumque accidit, anche qualora non siano dirimenti ai fini dell'accertamento penale, onde evitare che l'applicazione della misura si risolva in mera conseguenza automatica delle decisioni di rinvio a giudizio o di applicazione di misure restrittive della libertà nell'ambito del processo penale per tale reato, priva di correlazione con l'analisi della fattispecie e della concreta pericolosità.

Il giudizio sulla pericolosità dell'indiziato di maltrattamenti in famiglia deve considerare anche le conseguenze psicologiche sugli eventuali figli minori dell'applicazione al genitore interessato delle restrizioni della libertà personale. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Il testo integrale